Villa Necchi Campiglio

Milano

Costruita tra il 1932 e il 1935 dall'architetto milanese Piero Portaluppi, all'apice della sua attività creativa, Villa Necchi Campiglio è un gioiello nel panorama urbanistico milanese. Pur trovandosi in pieno centro, la dimora ha più i tratti di una residenza estiva che di una casa di città. Superato il muro di cinta, che la isola dal contesto urbano, si gode la tranquillità e la frescura di un giardino nascosto, seduti a bordo piscina, sorseggiando un gustoso cocktail, come faceva la famiglia Necchi Campiglio.
Come ricorda un amico di famiglia, nel secondo dopoguerra: «Villa Necchi Campiglio era sempre aperta per un dopo teatro o per un torneo di carte e, d’estate, per un bagno, una colazione o una partita di tennis per gli amici e i loro figli.» Un frequentatore della Villa ricorda l’abilità di Nene nel preparare i cocktail. La sua specialità era il Negroni: carpano, bitter e martini shekerati.
Ad accompagnare la serata il dolce suono di mandolini, flauti, clarinetti e violini eccezionalmente suonati dagli studenti del Conservatorio di Milano. Un modo per trascorrere una serata diversa dal solito, sentendosi a casa in un contesto straordinario, approfittando per curiosare nelle stanze della villa, per scoprire i dettagli dell'originalissima architettura portaluppiana e i segreti dell’alta società milanese del secolo scorso.

Venerdì 9 giugno
Apertura in notturna a lume di candele, concerto, aperitivo, calcio balilla e visite alla villa

PROGRAMMA

Ore 20.00 - 22.00

Momenti musicali a cura del Conservatorio di Milano

Ivo Martinenghi, violoncello solo
Gyorgy Ligeti, Sonata per violoncello solo
Johann Sebastian Bach, Aria dalla suite n.3 in re maggiore BWV 1068

Riccardo Acciarino, clarinetto e clarinetto basso
Béla Kovács, Hommage a J.S. Bach
Olivier Messiaen (1908-1992), Abime des Oiseaux
Ivana Loudová (1942), Aulos
Eric Dolphy (1982-1964), God Bless the Child

Ruben Giuliani, violino
Johann Sebastian Bach, Allemanda-Sarabanda dalla Partita n.1 (con double)
Nicolò Paganini, Capriccio n.2 op.1
Eugène Ysaÿe, Sonate-Ballade n.3

Anastasia Ugolnikova e Alessandro Schiattone, flauti
Robert Muczinsky, Sei duetti per due flauti op.34
Paul Hindemith, Kanonische Sonatine op.3
Ludwig Van Beethoven, Allegro e Minuetto WoO 26
Friedrich Kuhlau, Tre duo brillanti per due flauti op.102

Samuele Provenzi, chitarra
Alexandre Tansman, Passacaille
Napoléon Coste, Les soirées d’Auteuil op.23
Agustin Barrios, Mazurka apassionata

Andrea Cavalazzi, violoncello
Johann Sebastian Bach, Suite per violoncello solo n.5
Dimitri Shostakovich, Cadenza dal concerto per violoncello e orchestra

Ore 19.30-22.30

Visita agli interni
Possibilità di visitare la villa passeggiando liberamente e scoprendone le bellezze grazie ai narratori presenti in ogni sala

 

FAI - Fondo Ambiente
Italiano
Via Carlo Foldi,2 20135
Milano (MI)
uff.manifestazioni@fondoambiente.it